Tutti i siti UNESCO della Lombardia

Tutti i siti UNESCO della Lombardia

Posted by

L’elenco completo dei siti Unesco della Lombardia e tutte le info utili

Sapevi che la regione Lombardia è la regione italiana con il maggior numero di siti patrimonio dell’Umanità? Vediamo oggi tutti i siti Unesco della Lombardia, dai più noti ai meno conosciuti. Un’occasione per scoprire l’immenso patrimonio custodito in questa regione.

siti unesco della lombardia siti unesco siti unesco lombardia sito unesco lombardia patrimoni unesco patrimonio unesco lombardia siti unesco lombardi siti patrimonio unesco  siiti v in lombardia unesco  in lombardia patrimonio unesco in lombardia unesco siti monumenti unesco siti dell'unesco in lombardia i siti dell'unesco  patrimonio unesco bergamo siti unesco  lombardia mappa luoghi patrimonio unesco unesco milano patrimonio artistico della lombardia unesco in lombardia unesco bergamo lombardia siti unesco siti lombardia patrimonio artistico lombardia siti unesco bergamo e provincia sito unesco vicino a como unesco bergamo e provincia

Siti Unesco della Lombardia, l’elenco completo

  • Il Villaggio di Crespi d’Adda: se abitate in Lombardia, o conoscete qualcuno che frequenta le scuole qui sicuramente ne avrete già sentito parlare. Il Villaggio di Crespi d’Adda infatti è spesso meta di gite scolastiche per il valore storico che rappresenta. Si tratta infatti di uno dei primi villaggi operai d’Italia e di quello meglio conservato di tutto il sud Europa. Frutto della visione illuminata dell’imprenditore Crespi, che prese esempio dal modello britannico. Intorno alla fabbrica tessile venne fatta costruire una città su misura per i dipendenti e le loro famiglie. Oltre alle abitazioni c’era acqua corrente, illuminazione, asili e perfino un cimitero. Tutt’ora le case sono abitate.
  • L’arte rupestre della Valle Camonica: le incisioni rupestri che si trovano in questo territorio rappresentano la più grande testimonianza del passaggio dell’uomo già nell’era Paleolitica. Simbolo ricorrente è la rosa camuna, che poi è diventata protagonista della bandiera lombarda. Le incisioni si possono ammirare in diversi parchi, soprattutto tra Capo di Ponte e Darfo Boario Terme. Trovate l’elenco completo qui.
  • Santa Maria delle Grazie e il Cenacolo Vinciano: inutile dire che questo capolavoro di Leonardo si guadagna un posto tra le opere più importanti del mondo. Pensate che le visite sono possibili solo con una guida, che si fermerà fuori a spiegarvi i dettagli del dipinto, perché é possibile ammirarlo solo per poco tempo in silenzio. Se avete in programma di visitarlo vi consigliamo di prenotare online con anticipo, perché solitamente i tempi di attesa sono abbastanza lunghi.
  • I Sacri Monti del Piemonte e della Lombardia: sono dei gruppi di piccole cappelle e altre architetture sacre, destinate al pellegrinaggio religioso. Nella parte lombarda si trovano 2 del totale dei 9 monti sacri. Il primo è ad Ossuccio, sulla sponda ovest del Lago di Como, dove si trova il Santuario della Madonna del Soccorso, che è formato da 15 piccole cappelle. Il secondo, il Santuario di Santa Maria del Monte si trova invece a Varese e comprende 14 cappelle e un santuario. Al suo interno sono custodite sculture e affreschi che rappresentano l’arte milanese del ‘600.
  • Mantova e Sabbioneta: due città espressione del Rinascimento Lombardo. Mentre Mantova è una città grande, che fa anche provincia, con un grande patrimonio artistico e architettonico, Sabbioneta conta poco più di 4000 abitanti. Sabbioneta però è uno dei rari esempi di città ideale, realizzata grazie al potere e al genio dei Gonzaga. Si vi fermate a visitare le città fate la card cumulativa che con pochi euro vi permette di vedere tantissimi edifici e monumenti.
siti unesco della lombardia siti unesco siti unesco lombardia sito unesco lombardia patrimoni unesco patrimonio unesco lombardia siti unesco lombardi siti patrimonio unesco  siiti v in lombardia unesco  in lombardia patrimonio unesco in lombardia unesco siti monumenti unesco siti dell'unesco in lombardia i siti dell'unesco  patrimonio unesco bergamo siti unesco  lombardia mappa luoghi patrimonio unesco unesco milano patrimonio artistico della lombardia unesco in lombardia unesco bergamo lombardia siti unesco siti lombardia patrimonio artistico lombardia siti unesco bergamo e provincia sito unesco vicino a como unesco bergamo e provincia
  • Ferrovia Retica: al confine con la Svizzera si snoda il tracciato della linea del Bernina delle Ferrovie Retiche, che collega la Valtellina direttamente con Saint Moritz. Il percorso del “trenino rosso del Bernina” offre a chi sbricia dal finestrino un panorama incantevole di montagna e valli.
  • Monte San Giorgio: un complesso di monti, che al suo interno conserva fossili che risalgono fino a 247 milioni di anni fa. Una delle testimonianze più importanti al mondo nel suo genere. La cosa più incredibile risulta quanto bene siano conservati questi fossili.
  • Le fortificazioni venete di Bergamo: uno dei riconoscimenti più recenti della lista. Le cinta Murarie del XVI secolo che abbracciano e proteggono Città Alta costituiscono un enorme valore storico, architettonico e tecnologico per la città e per il territorio.
  • Siti palafitticoli preistorici dell’arco Alpino: questo enorme sito comprende in realtà un totale di 111 siti distribuiti tra Svizzera, Austria, Francia, Germania, Italia e Slovenia. In Italia si trovano ben 19 siti, di cui 10 solo in Lombardia. Le palafitte più antiche, risalenti al Neolitico, si trovano nella zona del Lago di Varese, mentre la zona con la maggior concentrazione è quella del Lago di Garda.
  • I Longobardi in Italia: tantissime le testimonianze importanti del passaggio di questa popolazione sul territorio lombardo, tra il 568 e il 774 d.C. Si ritrovano in chiese, monasteri e intere città con fortificazioni. Per avere un’idea degli esempi più importanti potete dare un’occhiata qui.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *